fbpx

In tendenza

Arte e crowdfunding per la rinascita delle periferie nell’asse Palermo-Lecce

A fine marzo, mentre l'artista Igor Scalisi Palminteri, autori di grandi e suggestivi murali nelle periferie e nel centro di Palermo, realizzerà la sua opera nel quartiere 167, 5 ragazzi dell'Ics Sperone-Pertini di Palermo insieme a alcuni docenti e genitori si recheranno a Lecce per uno scambio culturale

Continua a prendere forma Sperone167, nato dalla sinergia tra Igor Scalisi Palminteri, Chekos ed Afea Art & Rooms nel pieno coinvolgimento delle comunità dei quartieri Sperone di Palermo e 167 di Lecce grazie anche alla presenza degli istituti comprensivi, “Sperone-Pertini” e “G.Stomeo–P.Zimbalo”.

“Oggi associamo la parola cura come intervento ex post di una patologia, che sia questa medica o sociale, è invece importante cominciare a farle riavere quel valore preventivo ma soprattutto di ordinaria azione quotidiana, di una collettività che si prende cura di sé e dei suoi beni comuni – dicono gli ideatori – la parola cura aiuta a ricordare che come cittadinanza dobbiamo prenderci cura dei luoghi in cui viviamo, perché dalla qualità dei beni comuni materiali e immateriali dipende la qualità della nostra vita e di quella degli altri”.

A fine marzo, mentre l’artista Igor Scalisi Palminteri, autori di grandi e suggestivi murali nelle periferie e nel centro di Palermo, realizzerà la sua opera nel quartiere 167, 5 ragazzi dell’Ics Sperone-Pertini di Palermo insieme a alcuni docenti e genitori si recheranno a Lecce per uno scambio culturale ed in maniera speculare avverrà ad inizio Aprile mentre l’artista salentino Chekos interverrà con la sua opera allo Sperone e a spostarsi sarà la comunità scolastica dell’Ics “G.Stomeo-P.Zimbalo”.

Le opere degli artisti saranno presentate nelle due città attraverso delle installazioni visual della Odd Agency e Davide Currao con il supporto tecnico di Cinnamon firmerà la regia del documentario che racconterà ogni fase della realizzazione del progetto con l’occhio puntato verso un mondo che normalmente guardiamo con altre prospettive.

In entrambe le città gli studenti coordinati dagli artisti parteciperanno ad un laboratorio dedicato all’arte e grazie all’azienda Caparol verranno utilizzate le stesse vernici con le quali a Pisa nel 1989 l’artista Keith Haring realizzò l’opera “Tuttomondo”. Nelle rispettive tappe saranno organizzati dei Tour e nello specifico in salento tra i murales della 167 ed il barocco e a Palermo tra i vicoli del centro storico con Palermo Guide Tour. L’Associazione “L’Arte di crescere”, che offrirà ad alcuni genitori la partecipazione al viaggio, coinvolgerà le due comunità scolastiche in laboratori sulla tematica della sostenibilità dell’alimentazione, dall’allattamento alla nutrizione per adulti. A Lecce Nando Popu, dei Sud Sound System, terrà un incontro con i ragazzi sul tema della tutela ambientale, dell’impegno sociale e della musica. A Palermo il Circ’Opificio realizzerà delle attività laboratoriali per vivere un’esperienza attraverso l’esplorazione delle arti e delle discipline circensi. Un approccio ludico e inclusivo che promuove valori importanti come il rispetto, la libertà, la fiducia, l’ascolto e la cooperazione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo