fbpx

Sono 901 i nuovi positivi al Covid 19 in Sicilia: oltre i due terzi tra Palermo, Ragusa e Catania

In tendenza

Bloccati a Dubai causa Covid, Giorgia aspetta di tornare in Sicilia: “Non vedo l’ora di rivedere la mia famiglia”

In tutto sono oltre 300 gli studenti italiani minorenni, partiti il 30 giugno per Dubai in una vacanza studio

“Non vedo l’ora di tornare a casa”. Queste la parola di Giorgia Fagotto, studentessa siracusana di 17 anni, bloccata a Dubai, causa Covid. In tutto sono oltre 300 gli studenti italiani minorenni, partiti il 30 giugno per una vacanza studio organizzata da Accademia Britannica, tour operator specializzato nel turismo studentesco, messi in quarantena nei campus dopo che 11 di loro sono risultati positivi al Covid-19. Il contagio sarebbe avvenuto durante la visita ad un mercato.

Possibile svolta il 23 luglio quando i ragazzi dovranno effettuare un altro molecolare e, in caso di esito negativo, potrebbero partire il 25. “Questa esperienza la rifarei, – dice Giorgia – ma i bei ricordi sono stati cancellati da questo bruttissimo periodo fatto non solo dalla quarantena ma anche da disguidi nella fornitura dei pasti. La forza di non cadere a terra moralmente me la danno i miei genitori”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo