Covid, aumentano i guariti in Sicilia, ma i contagi sono ancora più di mille al giorno

In tendenza

Canottaggio, a Palermo le tre volte campionesse del mondo Lo Bue

Le sorelle Giorgia e Serena Lo Bue, tre volte campionesse del mondo, sono adesso tesserate del Circolo Canottieri Roggero di Lauria

Doppio colpo nel canottaggio per il Club Canottieri Roggero di Lauria: le sorelle Giorgia e Serena Lo Bue, tre volte campionesse del mondo, sono adesso tesserate del Circolo per la stagione agonistica 2021. Dalle acque di Eton, nel 2011, dove raggiunsero il successo mondiale juniores, al bacino di Plovdiv, in Bulgaria, dove con la maglia della nazionale azzurra ai mondiali assoluti si sono laureate campionesse del mondo, l’ingresso di Giorgia (5 titoli mondiali) e Serena Lo Bue (3 titoli mondiali) contribuisce a portare sempre più in alto la forza competitiva e d’eccellenza del Club Canottieri Roggero di Lauria sui campi di regata, nazionali e internazionali.

“Un arrivo di prestigio per il Lauria – commenta il deputato al Canottaggio Giuseppe Minà – che ben si concilia con la crescita del settore nell’ultimo biennio che ha portato da 9 a 30 gli atleti della squadra agonistica. Giorgia e Serena saranno stimolo e ausilio in allenamento e in gara per i nostri giovanissimi e questo mix sono sicuro consentirà un’ulteriore crescita del settore. Le sorelle Lo Bue hanno un curriculum davvero invidiabile con 23 titoli complessivi vinti nel due senza pesi leggeri tra cui 12 titoli nazionali e 3 mondiali di cui l’ultimo assoluto in Bulgaria nel 2018. A loro va il nostro benvenuto”. “Avere tra i tesserati del nostro Circolo le sorelle Lo Bue – afferma Giorgio Matracia, presidente del Club Lauria – significa ancora una volta dare continuità alla storia del nostro Club. Una storia di successi e di eccellenze sportive, scritta sino ad ora da campioni, nazionali, europei e mondiali. Giorgia e Serena Lo Bue sin dal 2010 hanno vinto tantissimo. Si sono imposte a suon di titoli nel canottaggio che conta. Con loro abbiamo voluto aprire il nuovo anno anche per dare seguito alle scelte che ci hanno permesso di rimanere un alto riferimento a livello regionale, e non solo, per gli sport acquatici”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo