Covid, dopo 2 giorni in cui i nuovi positivi sono stati più dei guariti in Sicilia, torna il saldo negativo

In tendenza

Colpo a “Cosa Nostra Spa”: 26 arresti fra Sicilia, Lombardia e Veneto. Sequestrati gli investimenti della “mafia imprenditoriale”

Misure cautelari nei confronti di 26 persone indagate per associazione a delinquere di tipo mafioso e trasferimento fraudolento di valori al fine di eludere la normativa antimafia

Dalle prime ore di questa mattina, oltre 100 finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Catania, con il supporto e la collaborazione dello Scico (Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata), stanno dando esecuzione, tra Sicilia, Lombardia e Veneto, a un’ordinanza di misure cautelari personali e reali emessa dal Gip del Tribunale etneo, su richiesta della Procura della Repubblica di Catania – Direzione Distrettuale Antimafia –, nei confronti di 26 persone indagate, a vario titolo, per associazione a delinquere di tipo mafioso e trasferimento fraudolento di valori al fine di eludere la normativa antimafia.

Sequestrati gli investimenti della “mafia imprenditoriale” in Sicilia, Lombardia e Veneto: 17 società e 48 immobili per un valore di oltre 50 milioni di euro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo