fbpx

In tendenza

Corriere della droga arrestato a Catania, lo stupefacente immesso sul mercato avrebbe fruttato circa 2 milioni di euro

A bordo del veicolo si rinvenivano, occultati all’interno di un carico di cassette di frutta, 16 involucri, cosiddetti “panetti” contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo lordo di circa 18 kg

La Polizia di Stato ha arrestato il calabrese T. A. (cl. 1984) in quanto ritenuto responsabile del reato di trasporto e detenzione di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Nello specifico, personale della Squadra Mobile – Sezione “Antidroga” a seguito di attività info-investigativa apprendeva che nella nottata di ieri sarebbe giunto a Catania un corriere proveniente dalla Calabria a bordo di un furgone di colore bianco con un ingente carico di cocaina destinato al “mercato” catanese.

Alla luce di quanto appreso, veniva predisposto, sin dalle prime ore del mattino, un mirato servizio effettuato al casello autostradale di San Gregorio dell’autostrada A18 Messina – Catania.

Dopo alcune ore di paziente attesa, alle 5 il personale preposto all’osservazione procedeva al controllo di un furgone Fiat Ducato di colore bianco condotto dal predetto T. A. Al fine di procedere ad un controllo più accurato, T. A. veniva accompagnato negli uffici della Squadra Mobile di Catania.

Ad esito di perquisizione, a bordo del suddetto veicolo si rinvenivano, occultati all’interno di un carico di cassette di frutta, 16 involucri, cosiddetti “panetti” contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo lordo di circa 18 kg.

La droga, del valore di oltre 720.000 euro all’ingrosso, immessa sul mercato avrebbe fruttato una cifra pari a ben 2.000.000 euro circa. Espletate le formalità di rito, T. A. veniva associato presso la Casa Circondariale Piazza Lanza di Catania a disposizione dell’Autorità Giudiziaria


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo