fbpx

In tendenza

Demolito il viadotto Salso sulla Palermo-Catania, Cancelleri: “Opera completa entro 2022”

L'esplosione controllata ha interessato gli impalcati dalla pila 17 alla pila 37 del vecchio viadotto

Demolito questa mattina il viadotto Salso, all’innesto tra la Strada statale 640 e lo svincolo di Caltanissetta dell’A19 Palermo-Catania. L’esplosione controllata ha interessato gli impalcati dalla pila 17 alla pila 37 del vecchio viadotto. Tra i presenti il sottosegretario alle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, il prefetto Chiara Armenia e l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone.

Clicca Qui per vedere le immagini della demolizione

“Dopo tante controversie e problematiche che hanno rallentato o bloccato i lavori su questa strada, con tanti sforzi, ricominciamo a vedere lavori completarsi da consegnare al territorio – ha affermato Cancelleri -, un cantiere letteralmente fermo, abbandonato, con il rischio di lasciare incompiuta un’importante opera per il territorio. L’obiettivo continua ad essere quello di consegnare l’opera completa entro la fine del 2022″.

Da quando ci siamo insediati abbiamo lavorato, come mai la Regione aveva fatto sinora, per salvare la Caltanissetta-Agrigento dal destino di eterna incompiuta – ha dichiarato Falcone –. Oggi la demolizione del vecchio viadotto “Salso” segna una positiva tappa sul percorso tracciato dal governo Musumeci: anche in Sicilia le opere pubbliche devono avere un inizio e una fine. In questo senso accogliamo positivamente la reattività di Anas riguardo questo intervento e, in generale, sui lavori per la Statale 640, dopo la costante azione di vigilanza e pungolo che la Regione continuerà a portare avanti, a tutela dell’interesse dei siciliani ad avere strade e infrastrutture finalmente all’altezza”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo