fbpx

In tendenza

Disabilità, “alle Eolie mancano i servizi essenziali. La Regione intervenga”. La denuncia di Roberta Schillaci (M5S)

La deputata regionale del M5S, con una interrogazione rivolta all’assessorato regionale ai Trasporti, incalza la Regione Siciliana a interventi urgenti in favore degli studenti affetti da disabilità

Nelle isole eolie i bambini con disabilità e le loro famiglie si vedono privati dei servizi essenziali. Da mesi il pulmino del Comune di Lipari per il trasporto dei disabili è fermo in officina, con conseguente sospensione del servizio, non sono presenti servizi taxi adibiti al trasporto dei disabili ed è stato anche sospeso da mesi il servizio svolto da parte di un’associazione che si occupava del trasporto dei bambini al centro riabilitazione e a scuola per sopperire alla mancanza del servizio pubblico. Tutto ciò è inaccettabile. La Sicilia continua ad essere una terra che taglia fuori i diversamente abili”. A dichiararlo è la deputata regionale del Movimento 5 Stelle Roberta Schillaci che, con una interrogazione rivolta all’assessorato regionale ai trasporti, incalza la Regione Siciliana ad interventi urgenti in favore degli studenti affetti da disabilità.

“Le Eolie – spiega Schillaci – subiscono da tempo il taglio di servizi essenziali e non solo per i cittadini disabili. A causa della mancanza di trasporti essenziali, le persone con disabilità incontrano costanti difficoltà, non solo nell’accesso ai servizi, ma anche nello svolgimento delle più semplici attività quotidiane. La discontinuità nel servizio di trasporto dei bambini disabili verso i centri di riabilitazione con la conseguente impossibilità di svolgere l’attività riabilitativa, anche solo per un paio di mesi, comporta la perdita dei progressi raggiunti da questi bambini in un anno. In previsione di un’auspicabile riapertura della stagione turistica, fondamentale per l’economia territoriale, le isole non sono in grado di accogliere le persone fragili. Per queste ragioni – conclude Schillaci – chiedo alla Regione se è al corrente di questa situazione e quali sono gli interventi che intende realizzare affinché vengano garantiti alle persone disabili i pieni diritti alla mobilità, all’integrazione sociale e alla fruizione di spazi e servizi territoriali”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo