fbpx

In tendenza

È diretta a Bologna ma atterra in Polonia, bufera a Palermo

La società di gestione dell'aeroporto di Palermo ha già richiesto ai responsabili della compagnia aerea e della società che effettua i servizi di imbarco ai gates e di assistenza ai passeggeri diversamente abili, una dettagliata relazione sulla vicenda

Brutta avventura per una passeggera 69enne sordomuta, partita da Palermo e diretta a Bologna, ma poi atterrata a Breslavia in Polonia con un altro aereo. Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo “Falcone Borsellino”, ha già richiesto ai responsabili della compagnia aerea Ryanair e della società che per conto loro effettua i servizi di imbarco ai gates e di assistenza ai passeggeri diversamente abili, una dettagliata relazione sulla vicenda accaduta mercoledì sera.

Inoltre, per chiarire le dinamiche dell’episodio, lunedì, spiega la Gesap, “nel corso del comitato sulla sicurezza dell’aeroporto, sarà data particolare attenzione su questo caso, per relazionare l’Enac, che dovrà, eventualmente, decidere sui provvedimenti da intraprendere. Cioè che è accaduto resta, in ogni caso, un fatto inammissibile, per il quale, a nome di tutto l’aeroporto, ci sentiamo di porgere le scuse più sentite alla passeggera”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo