fbpx

In tendenza

Furti di acqua ed elettricità, un arresto e 5 denunce nel Trapanese

L'arrestato è stato scoperto durante un pattugliamento mentre armeggiava vicino le tubature della condotta comunale dell’acqua

Un uomo è stato arrestato dai carabinieri di Castelvetrano per furto aggravato di acqua. Si tratta di un 51 enne, residente a Salaparuta, uno dei comuni della valle del Belice, individuato durante un pattugliamento mentre armeggiava vicino le tubature della condotta comunale dell’acqua. Nell’immediato l’uomo ha confessato ai militari dell’Arma di aver costruito un bypass per evitare che l’acqua passasse attraverso il contatore in modo cosi da sottrarre indebitamente la stessa dalle risorse idriche comunali. Il 51enne, che aveva già quasi riempito del tutto la cisterna di pertinenza della propria abitazione, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, convalidati dal gip.

I carabinieri inoltre hanno denunciato cinque persone, residenti in uno stesso condominio ma in appartamenti diversi, per furto di energia elettrica. Da accertamenti eseguiti con personale Enel, inoltre, è emerso che l’intero palazzo (tranne un appartamento) era allacciato abusivamente alla corrente pubblica non pagando da tempo alcun consumo di energia. E’ ancora in corso la quantificazione del furto che dovrà essere restituito dai condomini. Negli scorsi anni il comune di Castelvetrano è stato dichiarato in dissesto finanziario, anche per il mancato pagamento di oltre 42 milioni di euro delle tasse comunali.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo