fbpx

In tendenza

Giornata contro la violenza sulle donne, l’assessore Albano: “Impegno per la tutela delle vittime”

"Gli ultimi dati sono agghiaccianti e indicano come qualcosa nel sistema di tutela non funzioni nonostante tanto sia stato già fatto"

Nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne mi sento in dovere, come assessore della Famiglia e come donna, di assumere ancor di più il mio grande impegno per la tutela e i diritti di tutte le donne, ponendo grande attenzione sul tema delle pari opportunità”. È quanto dichiara l’assessore regionale della Famiglia, Nuccia Albano, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne in programma domani, venerdì 25 novembre.

Gli ultimi dati sono agghiaccianti – continua l’assessore – e indicano come qualcosa nel sistema di tutela non funzioni nonostante tanto sia stato già fatto, dai centri antiviolenza al codice rosso. Mi rivolgo alle donne e le invito a denunciare, fatelo per voi e per i vostri figli, per non farli vivere in un contesto “malato” e con un esempio errato di figura maschile. Ma non è solo la vittima che deve recarsi dalle forze dell’ordine, abbiamo il dovere tutti, come cittadini, di denunciare casi di violenza dei quali siamo a conoscenza. Non possiamo e non dobbiamo lasciare che la donna subisca, non possiamo tapparci le orecchie e far finta di niente: occorrerebbero anche delle pene per chi sa ma non denuncia, perché tacendo si diventa, inconsapevolmente, “complici” del reato”.

L’assessore Albano punta, infine, l’attenzione anche sulle pene: “Non possiamo permettere che un uomo, dopo aver maltrattato la propria compagna, finisca agli arresti domiciliari e dopo pochi mesi torni a essere libero. Le pene devono essere certe, giuste e soprattutto i processi celeri”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo