fbpx

In tendenza

Il filosofo Latouche e il saggista Sangiuliano a NaxosLegge, due incontri per capire come gira il mondo e quale futuro ci aspetta

Al teorico francese della “decrescita felice” la cittadinanza onoraria di Giardini Naxos

Economia, sviluppo sostenibile e geopolitica approdano al festival letterario NaxosLegge oggi e domani con due autorevolissimi interventi in streaming: il grande filosofo francese Serge Latouche, teorico della “decrescita felice” e insigne accademico le cui idee alimentano parte del dibattito filosofico ed economico contemporaneo; e il direttore del Tg 2 Rai, il giornalista e saggista Gennaro Sangiuliano, per affrontare temi di geopolitica e futuri assetti globali, anche alla luce dei recenti e controversi risultati elettorali in Russia. Venerdì – con un’inedita indagine della studiosa Katia Trifirò su Anna Magnani a teatro, diretta da Zeffirelli ne “La Lupa” di Verga – si concluderà la quarta e penultima settimana di NaxosLegge, XI festival delle narrazioni, della lettura e del libro, organizzato da Fulvia Toscano, che ne firma la direzione artistica, in collaborazione con il Parco Archeologico Naxos Taormina, diretto da Gabriella Tigano.

Sui nuovi assetti della politica internazionale, il mondo multipolare e la “reaganomics” (le politiche economiche di Reagan) oggi, mercoledì 22, Gennaro Sangiuliano sarà intervistato da remoto dal giornalista Piero Orteca e dallo storico Daniele Tranchida (Bistrot del Lido di Naxos, ore 19).

La dialettica proposta da NaxosLegge si arricchirà domani, giovedì 23, sui temi della “decrescita felice” – ossia del consumare meno per vivere meglio – con l’intervento del celebre filosofo Latouche che dal suo studio di Parigi dialogherà con l’economista Michele Limosani (Direttore Dipartimento di Economia, Università di Messina), con Andrea Porciello, filosofo del Diritto (Università di Catanzaro) e con lo storico Tranchida. Il dibattito sarà ospitato nella Sala Consiliare del Comune di Giardini Naxos dove il sindaco Giorgio Stracuzzi ufficializzerà la consegna della “Cittadinanza onoraria” al grande intellettuale (ore 18.30, ingresso limitato e solo con Green Pass). Tutti gli eventi saranno condivisi in diretta streaming sulla pagina Facebook di NaxosLegge.

Venerdì 24, infine, focus su Anna Magnani a teatro, una delle pagine meno esplorate della grande e amatissima attrice che, dopo i successi di “Roma città aperta” diretta da Rossellini e l’Oscar con “La rosa tatuata” di Tennessee Williams, nel 1965 torna sul palcoscenico, con la regia di Zeffirelli, nel ruolo de “La Lupa” di Verga. A ricostruire l’episodio con il supporto di documenti, lettere e materiali scenici raccolti dall’archivio della Fondazione Franco Zeffirelli Onlus di Firenze, è Katia Trifirò, docente di Discipline dello Spettacolo al Dipartimento Cospecs (Università di Messina). Il volume, che introduce le celebrazioni verghiane del 2022, è pubblicato da A&B Editrice nella collana NaxosLegge, laboratorio di scrittura per autori under 40. Intervengono Marinella Fiume e Dora Marchese. Tutto il programma su www.naxoslegge.com

RESOCONTO 18-21 settembre

Grande successo di pubblico nel weekend a NaxosLegge per i due appuntamenti più attesi dello scorso fine settimana. Una cinquantina di studenti delle superiori hanno assistito sabato pomeriggio alla testimonianza di Roberto Di Bella, il Presidente del Tribunale di minori di Catania che ha presentato il suo libro “Liberi di scegliere” dedicato al protocollo per i ragazzini figli di boss criminali. Nato per la realtà calabrese dei minori figli di boss della ‘ndrangheta, il modello è stato adottato anche in Sicilia in realtà difficili e di recente è stato tradotto in una omonima fiction tv dalla Rai.

Domenica 19, invece era di scena Carla Tatò – attore e narratore, come ama definirsi – ospite di NaxosLegge per ricordare Aurelio Pes con il racconto di quel teatro sperimentale in Sicilia che negli anni Ottanta, con una dozzina di artisti ed intellettuali, diede vita alla Zattera di Babele, laboratorio multidisciplinare di linguaggi artistici che confluiva nel teatro. “Nel 1984 – ricorda Carla Tatò – arrivammo a Erice, poi Mozia, Lilibeo, Selinunte e Segesta. In questo teatro nacque il progetto La Montagna Gialla che coinvolse decise di artisti fra cui anche Marina Abramovich. Un progetto che ha fatto da prologo a Le Giornate delle Arti di Erice. E’ qui che approda Pes, travolto dalla poetica e dalla drammaturgia”. Da Genazzano alla Sicilia, infine, la Zattera di Babele ha in lavorazione un nuovo progetto di sintesi dei linguaggi d’arte: “Attori, scultori, musicisti e pittori internazionali – spiega la Tatò – attirati dalla forza e dalla poesia del teatro per dare forma a una relazione drammaturgica unica”. Con Carla Tatò e Katia Pes, saggista e compagna di tutta la vita di Aurelio, erano Fabio Granata (assessore alla cultura di Siracusa), Giorgio Stracuzzi (sindaco di Giardini Naxos) e Fulvia Toscano. In video i saluti di Alberto Samonà, assessore regionale dei Beni Culturali

Lunedì 20 a Naxos presentazione della nuova edizione del libro di Fabio Granata dedicata al giudice Paolo Borsellino, “Meglio un giorno” (Ed. Eclettica) e la premiazione del Coro del liceo Maurolico di Messina per il video “I cento passi”; mentre martedì 21 ultimo appuntamento al MuMe con il volume “Ai margini del Medioevo. Storia culturale dell’alterità” di e con Marina Mortesano e gli interventi di Elena Caliri e Giuseppe Giordano.

NAXOSLEGGE 2021 | SOSTENITORI E PARTNERS

NaxosLegge 2021 è realizzato con il sostegno dell’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, del Parco Archeologico Naxos Taormina, dell’Università di Messina (Cospecs-DAMS ed Ersu), l’Istituto di Cultura Mitteleuropea di Gorizia (ICM), Rete Latitudini e Federalberghi Giardini Naxos.

E in collaborazione con i comuni di Giardini Naxos, Castelmola, Montalbano Elicona e Catania, Comunità ellenica dello Stretto, Istituto diplomazia culturale ellenica Catania, Istituto italiano cultura de Il Cairo, MuMe (Museo Interdisciplinare Regionale di Messina), Museo del Papiro (Siracusa), Parco Quasimodo, Liceo Caminiti Trimarchi, Rassegna del documentario e comunicazione archeologica di Licodia, Archeoclub Naxos-Taormina e Archeoclub Augusta; Fidapa, Proloco Giardini, le associazioni dei Patti per la lettura, Estroverso, Cento Sicilie, Altra metà, Pensiero radicale,  Città plurale, Res Nova; Civita; le case editrici Luni e AeB, FIS Sicilia, Vibook, Lido di Naxos, Villa Garbo, Sabato srl, I viaggi di Marco; Ginecos, Oasi San Marco, My Sicily experience.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo