fbpx

In tendenza

Incendi. Situazione critica nell’Ennese: un fumo fittissimo ha reso l’aria irrespirabile

A operare anche cinque mezzi aerei, tre canadair, un elicottero Erickson e un Falco

Situazione critica tra Piazza Armerina ed Aidone, nell’Ennese, per un vastissimo fronte di fuoco che si è spinto verso la zona della riserva naturale di Bellia e la Base militare Addestrativa Aosta. Un fumo fittissimo ha reso l’aria irrespirabile e ha avvolto parte dell’abitato della Città dei Mosaici sul versante dell’ospedale Chiello.

L’incendio dopo un primo intervento aereo che sembrava avesse messo tutto sotto controllo, è ripartito e la situazione è critica come riferisce un volontario della Protezione civile. Il fuoco ha un fronte in espansione e tutti i volontari della zona sono stati allertati e inviati a supporto di vigili del fuoco e Corpo forestale. Le fiamme sono divampate intorno alla 11 di questa mattina nei boschi tra le contrade Bannata e Santa Caterina vicino al parco Ronza tra Enna e Piazza Armerina e hanno distrutto parte del bosco e una vasta area di macchia mediterranea.

Sull’incendio è intervenuto il comando provinciale di Enna della Forestale, con le pattuglie dei distaccamenti di Piazza Armerina e di Enna, oltre a squadre antincendio boschivo, con le autobotti. Interessati i carabinieri e la Protezione civile e, trattandosi di un incendio di “interfaccia” il coordinamento è della prefettura in caso di evacuazione delle abitazioni della zona che fino ad ora non si sono rese necessarie. A operare anche cinque mezzi aerei, tre canadair, un elicottero Erickson e un Falco.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo