fbpx

In tendenza

Le complicanze dell’amore nell’era dei social: debutta al Teatro Agricantus “Benedetta innocenza”

Si replica fino a domenica 21 novembre

Cosa succede ad un uomo quando viene attratto da una donna “social” e ritiene di potersi adeguare? A distanza di quasi vent’anni torna in scena al Teatro Agricantus di Palermo, in una versione nuova e inedita, Rosario Terranova. L’attore palermitano giovedì 18 novembre alle 21 debutta nella rassegna di Teatro comico imbastita dal direttore artistico Vito Meccio nell’ambito della XXIII stagione teatrale con “Benedetta innocenza”, spettacolo scritto da Giulia Galati che lo vedrà per la prima volta in versione monologhista, nei panni di se stesso.

Attraverso un percorso di autoanalisi e la dirompente comicità che lo contraddistingue, Rosario Terranova racconterà esperienze vissute in prima persona per riflettere insieme al pubblico sulle nuove frontiere delle relazioni amorose, rapporti in cui le donne, statisticamente “più social” degli uomini, sono perennemente connesse. Relazioni che nascono virtualmente alla velocità del 5G, prima di concretizzarsi nella realtà. Momento che sancisce l’inizio di una continua corsa contro il tempo, “perché il web non ti aspetta!”: guidati da un nuovo linguaggio, tutto da apprendere, le giornate saranno una corsa ad ostacoli in cui il tempo è scandito dai post da pubblicare su Instagram e dai video su TikTok. “Benedetta innocenza” è un racconto che attinge dalla vita reale e in cui tutti potranno ritrovarsi, perché sembra che un sempre più nutrito gruppo di uomini “analogici” si sentano irrimediabilmente attratti da donne perennemente connesse: quelle che ti prendono per mano e, strattonandoti, ti immergono nel loro mondo fatto di like e cuoricini. Il divario tra i due generi sembra incolmabile e l’idea di riuscire a stare al passo con una donna “online” una chimera irraggiungibile, eppure…

Si replica fino a domenica 21 novembre. Posti disponibili solo per le repliche di sabato 20 novembre ore 18 e domenica 21 novembre ore 21

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo