fbpx

In tendenza

Litigò per un posteggio e uccise un uomo: condannato a 4 anni e 8 mesi

Condannato a 4 anni e 8 mesi un giovane imputato con l'accusa di avere assassinato con un pugno, durante una lite, un 52enne

Il gup del tribunale di Termini Imerese (Palermo) Claudio Emanuele Bencivinni ha condannato a 4 anni e 8 mesi un giovane imputato con l’accusa di avere assassinato con un pugno, durante una lite, un 52enne. Il delitto risale esattamente a tre anni fa, al 15 settembre del 2018: avvenne a Campofelice di Roccella (Palermo) davanti a un bar.

L’assassino, condannato per omicidio preterintenzionale, è Piero Chiara; la vittima fu Salvatore Terrasi, che era di Caccamo (Palermo). I due litigarono perché si contendevano lo stesso posto auto nei pressi del lungomare. Il giudice, accogliendo in parte le tesi dell’avvocato Salvatore Sansone, ha escluso l’aggravante dei futili motivi e ha concesso le attenuanti generiche all’imputato. I familiari della vittima saranno risarciti in sede civile: li assiste l’avvocato Salvatore Pirrone.

Piero Chiara, che oggi ha 23 anni, era in auto con la fidanzata. Terrasi, secondo la sua versione, arrivò con la moto e gli avrebbe soffiato il posto in cui stava per parcheggiare: da qui nacque una discussione che sfociò nella lite e nella morte.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo