fbpx

In tendenza

Maltempo, un morto a Modica. Il sindaco: “State a casa”

La tromba d'aria che ha interessato il suo Comune ha provocato la morte di un 53enne che è stato travolto dal violento fenomeno

“Un’ondata violentissima di maltempo sta interessando il nostro territorio già da diverse ore e dove c’è stata una vittima. Numerosissimi i danni ad abitazioni, aziende agricole e infrastrutture. Alberi caduti sulle stradi, muretti di contenimento crollati, case scoperchiate. Al momento tutte le nostre squadre di protezione civile sono fuori, impegnate a rispondere alle decine di richieste di soccorso che ci arrivano in particolar modo dalle zone di Serrameta, Trebbalate, Bosco, S.Elena e Frigintini. Invito tutti a non uscire se non strettamente necessario”.

Lo afferma il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, dopo la tromba d’aria che ha interessato il suo Comune e ha provocato la morte di un 53enne che è stato travolto dal violento fenomeno.

Aggiunge il primo cittadino: “La tempistica non ci ha consentito di chiudere le scuole e ormai sarebbe controproducente chiuderle ora perché si creerebbe solo il caos per le strade cittadine e le strade al momento servono sgombere per consentire il passaggio rapido dei mezzi di soccorso”.

“Sto chiedendo lo stato di calamità, la tromba d’aria a Comiso ha devastato tutto ciò che ha trovato lungo il suo percorso”. Lo afferma Giuseppe Alfano, assessore alle Attività produttive del Comune di Comiso.  Una ventina le aziende coinvolte e gravemente danneggiate sulla Comiso-Chiaramonte.

Il fenomeno si è abbattuto poco dopo le 7 scoperchiando capannoni e devastando attività commerciali: dalla meccanica ai sanitari, carrozzeria, siderurgia, un grande magazzino di articoli vari, un rifornimento di benzina con punto ristoro annesso nei pressi del mercato ortofrutticolo. Nessun problema all’aeroporto di Comiso ad appena qualche chilometro in linea d’aria rispetto alla zona colpita.

E arriva il cordoglio dell’assessore all’Energia, Daniela Baglieri, per la vittima di Modica, il 53enne travolto e ucciso da una tromba d’aria: “Esprimo il mio più profondo cordoglio alla famiglia dell’uomo che ha perso la vita a causa della tromba d’aria a Modica e la mia vicinanza a quanti in queste ore stanno lottando contro eventi meteorologici straordinari. Nessuno di noi ricorda fenomeni di simile portata e di tale eccezionalità, a cui si unisce la tragedia delle vittime e dei danni. Sono vicina a tutta la comunità ragusana e a tutte le altre zone dell’Isola che stanno subendo gravi disagi per i violenti nubifragi e a quanti si stanno prodigando per tutelare la collettività”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo