fbpx

Sono 901 i nuovi positivi al Covid 19 in Sicilia: oltre i due terzi tra Palermo, Ragusa e Catania

In tendenza

Modica approva il Paesc contro i gas serra

La Città si è impegnata a sostenere l'attuazione dell'obiettivo comunitario di riduzione del 40% dei gas a effetto serra entro il 2030

Il Consiglio Comunale di Modica ha approvato l’adozione del Paesc C (Piano di Azione per l’Energia Sostenbile e il Clima). Firmando il Patto dei Sindaci, la Città si è impegnata a sostenere l’attuazione dell’obiettivo comunitario di riduzione del 40% dei gas a effetto serra entro il 2030, e l’adozione di un approccio comune per affrontare la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici.

Il raggiungimento di tale obiettivo sarà possibile grazie ad una serie di azioni individuate quali: l’efficientamento energetico degli immobili comunali e delle scuole grazie ai fondi di Agenda Urbana, la realizzazione di ulteriori impianti a led dell’illuminazione pubblica, la realizzazione di impianti fotovoltaici in edifici comunali, la piantumazione arborea autoctona in ambiente urbano, la promozione dell’incentivo ristrutturazione 110%, la promozione dell’uso razionale dell’energia in agricoltura, l’ammodernamento del parco auto comunale e incremento di punti di ricarica elettrica, la promozione di gruppi d’acquisto di energie rinnovabili.

Grazie a questo strumento che verrà approvato a Bruxelles dal “JRC” (Joint Research Centre) – commenta il sindaco di Modica Ignazio Abbate – potremo partecipare a finanziamenti futuri. Per la nostra Amministrazione l’adesione al Patto dei Sindaci è stata sin da subito una priorità fondamentale perché è nostro preciso dovere di amministratore e di cittadini cercare di preparare un futuro migliore ai nostri figli”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo