fbpx

In tendenza

Nibali vince il Giro di Sicilia: lo Squalo stacca tutti in salita e strappa la maglia a Valverde

"Una festa di popolo, la migliore promozione per la nostra Isola" dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci

Torna al successo Vincenzo Nibali, che si aggiudica il Giro di Sicilia dopo aver vinto la quarta e ultima tappa, la Sant’Agata di Militello (Messina)-Mascali (Catania), di 180 km. Il 36enne della Trek Segafredo non vinceva una corsa dal 2019, quando si aggiudicò la 20/a tappa del Tour de France, e si è detto “incredibilmente emozionato” ad averlo fatto “sulle strade dove pedalavo da piccolo”, visto che Messina, dove è nato, dista solo qualche decina di chilometri da Mascali.

Dopo un’azione cui ha partecipato anche Chris Froome che il gruppo è riuscito ad annullare, lo Squalo è andato all’attacco in salita ad una ventina di chilometri dal traguardo, guadagnando presto un notevole vantaggio sugli inseguitori e chiudendo con ben 49 secondi di vantaggio sui più immediati inseguitori, tra i quali lo spagnolo Alejandro Valverde – che aveva cominciato la tappa da leader della corsa e l’ha chiusa da secondo alle spalle di Nibali – il francese Romain Bardet e l’italiano Alessandro Coi, giunto terzo dietro anche a Simone Ravanelli.

“Conoscevo queste strade, soprattutto la discesa finale. Vedere amici e tifosi è stato bellissimo, non riesco a trovare le parole per descrivere quello che sento – ha dichiarati Nibali ai microfoni di Rai Sport -. Era da un po’ che non riuscivo a centrare un successo. Ho provato ad avvantaggiarmi sull’ultima salita, sentivo alla radio che il vantaggio restava costante, conoscevo bene la discesa finale e ho cercato di spingere a tutta fino al traguardo. Questo successo mi da morale e fiducia per il Giro di Lombardia della settimana prossima”.

“Una festa di popolo, la migliore promozione per la nostra Isola – dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – E la gioia di vedere sul podio più alto un grande siciliano, Vincenzo Nibali, che desidero incontrare a breve personalmente, assieme agli altri atleti dell’Isola che ci hanno regalato emozioni indimenticabili alle recenti Olimpiadi. Il Giro ciclistico, gara di tradizione antica che, con convinzione, abbiamo voluto rivivesse in Sicilia, ha regalato 712 chilometri di agonismo e bellezza a chiunque, appassionato o semplice curioso, abbia affollato il suo suggestivo percorso. Archiviamo quest’edizione con grande soddisfazione e siamo già al lavoro per la ventiseiesima edizione. Alla prossima volata”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo