fbpx

In tendenza

Oggi l’ultimo volo di Alitalia, l’addio alla compagnia di bandiera degli aeroporti siciliani

Una storia di successi ma anche di declino, tra fiumi di denaro pubblico e scelte sbagliate, dopo che nemmeno la gestione dei privati è riuscita a risollevarne le sorti

Foto Pasquale Ponente

Alitalia dà l’addio ai cieli. L’ex compagnia di bandiera, dopo quasi 75 anni ad alta quota, portando il tricolore italiano in giro per il mondo, si prepara all’atterraggio definitivo. Oggi l’ultimo volo segnerà di fatto la fine della storia dell’aviolinea. Una storia di successi ma anche di declino, tra fiumi di denaro pubblico e scelte sbagliate, dopo che nemmeno la gestione dei privati è riuscita a risollevarne le sorti. L’uscita di scena sarà oggi, a tarda sera.

Settantaquattro anni dopo, era il 5 maggio del 1947, quel primo volo nazionale Torino-Roma-Catania, l’aeroporto etneo “saluta” Alitalia: “Oggi è un giorno triste, per tutti noi che viviamo sognando i cieli, i viaggi, i decolli, gli atterraggi. Sognando il tricolore sulla coda e quel logo inconfondibile su aerei che ci hanno portati ovunque. Oggi si chiude un’epoca. Addio Alitalia”.

Usa un video e una foto, invece, lo scalo palermitano per celebrare l’ultimo decollo dell’aereo col tricolore che lascia la pista del Falcone-Borsellino per l’ultima volta e per sempre.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo