fbpx

In tendenza

Piazza di spaccio e affari dal carcere, blitz a Licata

Uno degli spacciatori è riuscito ad organizzare una cessione di stupefacente a una donna tramite il marito che parlava indisturbato dal carcere di Agrigento dove era detenuto

Avevano creato una piazza di spaccio a Licata. A finire nella rete dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia, un’intera famiglia residente in una zona di case popolari. L’operazione della scorsa notte ha visto impegnati trenta militari dell’Arma che hanno eseguito quattro misure cautelari disposte dal gip su richiesta della procura della Repubblica di Agrigento ed effettuato numerose perquisizioni. L’indagine, sviluppatasi con attività tecniche e con pedinamenti, ha permesso di documentare numerosi episodi di spaccio di hashish, marijuana e cocaina e soprattutto un continuo via vai di acquirenti e consumatori, protetti da numerose vedette molto spesso minorenni. Uno degli spacciatori è riuscito ad organizzare una cessione di stupefacente a una donna tramite il marito che parlava indisturbato dal carcere di Agrigento dove era detenuto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo