fbpx

Sono 901 i nuovi positivi al Covid 19 in Sicilia: oltre i due terzi tra Palermo, Ragusa e Catania

In tendenza

“Rinviare le elezioni amministrative per evitare l’innalzamento dei contagi”: la proposta del deputato Ars Pullara

"Chiedo al Governo regionale di prendere in considerazione un ulteriore rinvio delle elezioni amministrative in programma, per evitare l’innalzamento dei contagi e la possibilità di dichiarare nuove restrizioni e chiusure che andrebbero a gravare, prima sulla salute e poi sullo situazione economica dei cittadini"

Alla luce dei nuovi contagi e dell’attuale situazione pandemica appare doveroso fare una riflessione con uno sguardo alle imminenti elezioni amministrative in alcuni Comuni siciliani. Se da un lato le aggregazioni di persone per lo svolgimento della campagna elettorale appaiono inevitabili, dall’altro sembrano pericolose perché generatrici di inevitabili potenziali contagi”. È il commento del vice presidente della commissione sanità On. Carmelo Pullara.

“Di conseguenza – spiega Pullara – nel caso di potenziali focolai all’interno delle comunità chiamate al voto, ne deriva una inevitabile dichiarazione delle stesse come “Zone Rosse”, in ossequio ai parametri normativi previsti. E ancora, in quelli già dichiarati zona rossa come si potrà richiedere lo svolgimento di una corretta campagna elettorale date le opportune limitazioni dettate dai provvedimenti restrittivi? Quindi a che pro lo svolgimento delle stesse comunali? Non sarebbe più opportuno un ulteriore slittamento? Al momento, nel rispetto della legge e in un bilanciamento di interessi costituzionalmente tutelati, senza nulla togliere al necessario buon andamento della Pubblica amministrazione, nonché al diritto di voto quale riconoscimento di partecipazione attiva dei cittadini alla vita democratica, la tutela della salute rimane di prim’ordine, con indubbia prevalenza sugli altri interessi giuridici in rilievo. Pertanto chiedo al Governo regionale di prendere in considerazione un ulteriore rinvio delle elezioni amministrative in programma, per evitare l’innalzamento dei contagi e la possibilità di dichiarare nuove restrizioni e chiusure che andrebbero a gravare, prima sulla salute e poi sullo situazione economica dei cittadini”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo