Covid, aumentano i guariti in Sicilia, ma i contagi sono ancora più di mille al giorno

In tendenza

Spedizione punitiva contro l’ex: bastonate, calci e pugni sul pianerottolo. Denunciati in sei a Catania

Il gruppo era “capitanato” dalla ex compagna dell’uomo vittima del pestaggio

È stata una vera e propria spedizione punitiva, quella che nel tardo pomeriggio di domenica, una giovane coppia catanese ha dovuto subire da parte di un sestetto “capitanato” dalla ex compagna dell’uomo vittima del pestaggio, avvenuto nella zona di San Berillo Nuovo.

La dinamica dei fatti è stata ricostruita dagli uomini delle Volanti che sono giunti sul posto, chiamati da alcuni vicini, quando gli aggressori – intuendo l’imminente arrivo della Polizia – si erano precipitosamente allontanati.

A monte dell’agguato stanno i dissidi circa la gestione dei tre figli minori della coppia ormai separata, una lite dai toni sempre più violenti, fino ad arrivare alle vere e proprie minacce.

E dalle parole ai fatti, il passo è stato breve: in sei, tre uomini e tre donne, si sono presentati davanti alla porta della coppia e, senza nemmeno perdere tempo a entrare in casa, hanno cominciato a mulinare colpi di bastone, calci e pugni sul pianerottolo del palazzo, indifferenti alla presenza dei tre piccoli che hanno assistito alle violenze.

Attirati dalle urla e dal frastuono, alcuni abitanti del palazzo sono intervenuti a interrompere il pestaggio, allertando, nel contempo, la Sala operativa della Polizia di Stato che ha inviato immediatamente sul posto alcuni equipaggi.

I poliziotti hanno da subito richiesto l’intervento del 118 per le prime cure alle vittime, iniziando le indagini sui responsabili dell’aggressione.

Le lesioni subite dai due sono apparse già da subito piuttosto serie, richiedendo il ricorso in ospedale, dove i sanitari hanno riscontrato lesioni al capo, contusioni varie e frattura chiusa di una costola per lui e per la donna una lesione a un orecchio e la frattura chiusa di un dito.

Quasi tutti i componenti del commando sono stati identificati dagli agenti della Polizia di Stato e 5 di essi (tra cui due pregiudicati noti agli agenti delle Volanti) sono stati denunciati: dovranno rispondere di lesioni personali aggravate e violenza privata in concorso. Il sesto componente è oggetto di indagini da parte degli investigatori che stanno lavorando per la sua identificazione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo