fbpx

In tendenza

Spedizione punitiva per uno sguardo di troppo: 4 denunciati, 3 sono minorenni

La coppia denunciava le violenze subite, riconducendo l’accaduto a un diverbio che i due avrebbero avuto nei giorni scorsi con uno dei due minori, per motivi futili, probabilmente legati ad uno sguardo di troppo, male interpretato dal giovane

Nella giornata di ieri, agenti del commissariato di Lentini hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria competente un uomo di 47 anni, lentinese, e tre minori, rispettivamente di 16, 17 e 19, per il reato di lesioni aggravate dall’utilizzo di strumenti atti ad offendere.

I fatti, oggetto della denuncia, risalgono al pomeriggio di ieri, allorquando, i 4 denunciati, con a capo l’uomo e uno dei minori (figlio suo), organizzavano una spedizione punitiva ai danni di un giovane di 20 anni e della sua convivente, una donna di 23 anni, nei pressi della loro abitazione, armati di spranghe e tirapugni, picchiando violentemente la coppia che riportava ferite guaribili rispettivamente in 30 giorni (la donna) ed in 5 giorni (l’uomo).

Nella mattinata odierna, la coppia denunciava le violenze subite, riconducendo l’accaduto ad un diverbio che i due avrebbero avuto nei giorni scorsi con uno dei due minori, per motivi futili, probabilmente legati ad uno sguardo di troppo, male interpretato dal giovane.

La successive indagini, condotte dagli investigatori diretti da Andrea Monaco, coadiuvate dalle immagini di un sistema di video sorveglianza di una abitazione privata, sita nelle immediate vicinanze del luogo teatro dell’aggressione, consentivano di identificare i 4 soggetti come gli autori della violenta aggressione.

Infine, a seguito di una perquisizione effettuata nei pressi dell’abitazione del quarantasettenne, gli agenti rinvenivano e sequestravano una spranga di ferro, un manganello telescopico, un tira pugni in metallo, un “nunchaku” (tipica arma orientale composta da due bastoni in legno uniti da una catena) e 10 piante di marijuana, collocate in una serra artigianale, con relativa lampada alogena.

A seguito del rinvenimento della suddette piante, uno dei minori è stato, anche, denunciato per il reato di coltivazione di stupefacenti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo