fbpx

In tendenza

Covid, affondo del M5S: “in guerra senza generale. Musumeci nomini assessore”

"É pazzesco – dicono - trovarsi in piena guerra alla pandemia senza un generale che coordini h 24 le operazioni" dicono i pentastellati

I preoccupanti dati sull’emergenza Covid e la freschissima zona rossa istituita a Palermo dicono senza mezzi termini che siamo nel bel mezzo della tempesta. Non possiamo permetterci, in circostanze drammatiche come questa, di avere un assessore, il presidente della Regione,  a mezzo servizio, che deve occuparsi , spesso male, di mille altre cose“.

Lo affermano il capogruppo del M5S al’Ars, Giovanni Di Caro e i componenti della commissione Salute di palazzo dei Normanni, Francesco Cappello, Giorgio Pasqua, Salvatore Siragusa e  Antonio De Luca dopo il recente scandalo che ha travolto l’assessorato regionale alla sanità con l’arresto di 3 persone e le dimissioni dell’assessore regionale Ruggero Razza. Oggi però i parlamentari pentastellati chiedono al governatore regionale di non mantenere ad interim l’incarico ma di procedere con la nomina di un nuovo assessore.

É pazzesco – dicono – trovarsi in piena guerra alla pandemia senza un generale che coordini h 24 le operazioni. Generale che, a quanto ci pare di capire, non arriverà a breve, se e vero, come è vero, che Musumeci  ha dichiarato di volere tenere la delega alla Salute ad interim finché lo riterrà opportuno. A dire che è inopportuno sono i dati sulla pandemia, che sono drammatici, il presidente ne prenda atto e nomini immediatamente il nuovo assessore alla Salute, o, molto meglio, si dimetta, visto che non gode più nemmeno della fiducia della sua maggioranza“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo