fbpx

In tendenza

Migranti, in 492 sulla Sea Eye: “molti feriti, subito un porto”

Alcuni pazienti hanno sintomi gravi dopo aver inalato i fumi di carburante sulle barche

Si chiede un porto sicuro i 492 migranti a bordo della “SeaEye4”. L’ospedale di bordo, spiega il team della ong tedesca, è in attività continua: “molti hanno ferite e ustioni chimiche dovute al contatto con una miscela di carburante di acqua salata sulle barche, motivo per cui il nostro materiale per la medicazione a bordo si sta esaurendo”. Alcuni pazienti hanno sintomi gravi dopo aver inalato i fumi di carburante sulle barche.

Inoltre, “il nostro team medico si prende cura di persone con segni che vanno dal grave esaurimento al trauma. La domanda molto elevata di cure mediche non può essere coperta dal nostro team da solo a lungo termine. Abbiamo urgente bisogno di un porto sicuro”.

La Louise Michel ha soccorso altre 96 persone. Insieme a Resqship, tutti sono stati portati al sicuro a bordo della Louise Michel. A bordo ora ci sono 113persone: “Hanno bisogno di un posto sicuro”, afferma la ong.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo