fbpx

In tendenza

Servizio idrico, ex sindaco di Siracusa rinviato a giudizio: “Mai esercitato pressioni”

Secondo gli inquirenti, il sindaco avrebbe favorito la società idrica, subentrata alla vecchia, Sai 8, travolta da uno scandalo giudiziario per bancarotta

L’ex sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, è stato rinviato a giudizio nell’ambito di un’inchiesta per l’affidamento del servizio idrico a Siracusa.

Il gup ha disposto il processo con l’accusa di induzione indebita anche per l’ex ingegnere capo del Comune, Natale Borgione, e due ingegneri, Enrico Jansiti e Pucci La Torre, tecnici della Siam, la società che attualmente gestisce il servizio idrico.

Secondo gli inquirenti, avrebbe favorito la società idrica, subentrata alla vecchia, Sai 8, travolta da uno scandalo giudiziario per bancarotta.

“Mai esercitato pressioni, dico che, dopo la consegna degli impianti idrici, tolti alla Sai 8, travolta dall’inchiesta per bancarotta con il coinvolgimento – dice Garozzo – di personaggi chiave di Sistema Siracusa, ho agito con la spada di Damocle di dover garantire il servizio idrico alla città. La mia decisione è stata concordata con la prefettura di Siracusa, poi gli uffici hanno predisposto la gara”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo